Vite Parallele/Vol. III

Vite Parallele/Vol. III

Plutarch

Language: Italian

Pages: 1880

ISBN: 2:00367622

Format: PDF / Kindle (mobi) / ePub


Autore classico tra i più fecondi, Plutarco visse nella Grecia dominata dai Romani. A segnare la sua lunga esistenza, così come la sua produzione, fu la consapevolezza della necessità di unire due mondi distanti come quello greco e quello latino. Per questo, nelle sue Vite Parallele procede accostando la biografia di un noto uomo greco a quella di un latino altrettanto celebre, simili per carattere o destino. Nel III volume si narra di Focione e Catone, Dione e Bruto, Emilio e Timoleonte, Sertorio e Eumene. L'ebook edito da Utet completa il testo originale con un notevole apparato di note storiche e critiche e un aggiornato repertorio bibliografico, fruibili in forma ipertestuale.

Remembering Defeat: Civil War and Civic Memory in Ancient Athens

The First Clash: The Miraculous Greek Victory at Marathon and Its Impact on Western Civilization

Images of Ancient Greek Pederasty: Boys Were Their Gods

It's Still Greek to Me: An Easy-to-Understand Guide to Intermediate Greek

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PLINIO, Naturalis historia XXXVII 13 e VELLEIO II 53, 4. 51. Varie ipotesi sono state formulate su tali legami: Servilia, la nipote di Catone, come si è accennato nella nota 43, sposò nel 65 о nel 64 Lucullo, figlio di una Cecilia Metella, imparentata con la terza moglie di Pompeo, Tertia Mucia. Ovvero: il nipote di Catone, Bruto, sposò nel 54 in prime nozze Claudia, la cui sorella si unì in matrimonio con il figlio maggiore di Pompeo (CICERONE, Ad familiares III 4, 2 e 10, 10). Si tratta, in

reni. La medesima rappresentazione in LIVIO XLV 40, 6; FLORO I 30, 5; ZONARA IX 24, p. 320 Dindorf. 21. Perseo condotto in trionfo suscita generalmente la compassione delle fonti: DIODORO XXXI 8, 12; LIVIO XLV 40, 6 che contrappone Paolo auro purpuraque fulgens a Perseo in catene documentum humanorum casuum. NOTA BIBLIOGRAFICA* P. BOTTERI, Alcune questioni sulla carriera politica di L. Emilio Paolo, �Index» 5, 1974-1975 (1979). pp. 155-178. P. DESIDERI, Teoria e prassi storiografica di

ϰαὶ παραϕρονήσας ὑπò μιϰρολογίας, ἀπείπατο ϰαὶ προήϰατο τὴν συμμαχίαν, ὥσπερ οἰϰονομών, οὐ πολεμῶν Ῥωμαίοις, ϰαὶ λογισμòν ἀποδώσων ἀϰριβῆ τῆς εἰς τòν πόλεμον δαπάνης οἷς ἐπολέμει’69 [7] ϰαὶ ***σϰάλους εἶχεν *** ἐϰείνου σοι *** ἄλλης παρασϰευῆς *** τῶν δέϰα μυριάδων ἦσαν ἠϑροισμέναι *** ϰαὶ παρεστῶσαι ταῖς χρείαις. [8] Ὁ δὲ πρòς δύναμιν ἀνταίρων τηλιϰαύτην ϰαὶ πόλεμον, οὗ τοσοῦτον ἦν τò παρατρεϕόμενον, διεμέτρει ϰαὶ παρεσημαίνετο τò χρυσίον, ἅψασϑαι δεδιὼς ὥσπερ ἀλλότριων. [9] Kαὶ ταῦτ’ ἔπραττεν

imprese che diedero lustro al suo consolato. [8] Negli anni successivi più volte diede ad intendere ai suoi concittadini che desiderava diventare di nuovo console; in alcune circostanze, anzi, si candidò, ma senza successo. Decise, allora, di ritirarsi a vita privata, dedicandosi al culto degli dèi e all’educazione dei figli. Fornì loro una formazione improntata ai costumi patrii, la stessa che egli aveva ricevuto, ma ancor più si adoprò a che ricevessero un’educazione �greca». [9] Ad istruire i

[7] Oὐϰ ἄρα δεινòν ἦν ϰρατοῦντας ὑμᾶς ἧτταν ἐξομολογεῖσϑαι διὰ τὰς ἀποσϰευάς, ὡς ἐν τοῖς χρήμασιν, οὐϰ ἐν τοῖς ὅπλοις τοῦ ϰρατεῖν ὄντος, ἀλλὰ ϰαὶ τòν ἡγεμόνα πέμπετε λύτρον τῆς αποσϰευῆς; [8] Ἐγὼ μὲν οὖν ἀήττητος ἄγομαι, νιϰῶν τοὺς πολεμίους, ὐπό τῶν συμμάχων ἀπολλύμενος. ὑμεῖς δέ, πρòς Διòς στρατιού ϰαὶ ϑεῶν ὁρϰίων, ἐνταῦϑά με δι’ αὑτῶν ϰτείνατε. [9] Πάντως ϰἀϰεῖ ϰτεινόμενος ὑμέτερον ἔργον εἰμί. μέμψεται δ’ οὐδὲν Ἀντίγονος. Νεϰροῦ γὰρ Εὐμενοῦς δεῖται ϰαὶ οὐ ζῶντος. [10] Εἰ δὲ ϕείδεσϑε τῶν

Download sample

Download